Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

Attraverso un percorso che si snoda fra Olbia e Nuoro, scopriamo la varietà e le tradizioni del territorio sardo che affondano le proprie radici in tempi antichi.  Una delle zone più selvagge e conservative della Sardegna: la Barbagia, nel cuore dell’isola, nota un tempo per le vicende legate al banditismo e al pastoralismo, oggi caratterizzata da paesaggi rudi e affascinanti, da grotte di origine millenaria e da siti archeologici di pregio quali il complesso sacro nuragico di Gremanu, oltre che dall’immancabile accoglienza e genuinità dei suoi abitanti.

Con l’archeologo Nicola Dessì
Archeologo formato all’Università degli Studi di Cagliari nel settore della Preistoria e della Protostoria del Mediterraneo, ha eseguito numerosi scavi archeologici in Sardegna e all’estero. Autore di numerosi articoli e testi scientifici e docente di archeologia, collabora attualmente con alcune amministrazioni comunali, associazioni e testate televisive nell’ambito della divulgazione del patrimonio archeologico sardo in veste di esperto in culture preistoriche e profondo conoscitore della Sardegna nelle sue numerose sfaccettature.

 

PROGRAMMA DI VIAGGIO
Giovedì 16 maggio 2019
Partenza da Torino con navetta privata per l’aeroporto di Milano Malpensa e partenza con volo diretto Easy Jet delle 10,25, arrivo a Olbia alle 11,40. Incontro con l’archeologo e trasferimento in bus privato all’hotel.
Nel primo pomeriggio inizio della visita guidata della città di Olbia. Fondata dai Greci attorno al V secolo a.C., si presenta oggi come una città in pieno sviluppo economico, senza tuttavia rinunciare alle sue antiche radici storiche. Inizieremo il nostro tour con la visita alla Cattedrale di San Simplicio, una chiesa monumentale realizzata attorno all’XI secolo in forme romaniche. A seguire ci recheremo al Museo Archeologico. A simboleggiare la sua posizione sul mare e il ruolo svolto dalla città portuale nella storia, il museo ha forma di una nave ormeggiata con finestre circolari e passerelle sospese. L’esposizione, dedicata a porto e città, ripercorre le epoche fenicia, greca, punica, romana, medioevale, moderna e contemporanea. Concluderemo la giornata con la visita esclusiva ad un monumento simbolo della Civiltà nuragica, il pozzo sacro di “Sa Testa”, realizzato attorno al XII secolo a.C. per celebrare i culti dedicati all’acqua. Partenza per Oliena, check-in, cena di benvenuto in hotel e pernottamento.

Venerdì 17 maggio 2019
Prima colazione in hotel. La città di Nuoro, considerata la capitale della Barbagia, si è guadagnata negli anni la nomea di “Atene della Sardegna” per aver dato i natali ai più grandi artisti e letterati tra cui il premio Nobel per la letteratura Grazia Deledda.
Utile alla comprensione delle radici della Barbagia, sarà la visita al Museo Archeologico Nazionale, che conserva preziosi ed importanti reperti archeologici, soprattutto di età nuragica e una interessante parte dedicata ai fossili di animali vissuti milioni di anni orsono. Ci attende poi un giro nella città con la caratteristica Piazza Sebastiano Satta e la casa natale di Grazia Deledda. Tempo per il pranzo libero.
Nel pomeriggio faremo tappa nel paese di Orgosolo. Un tempo questo paese godeva di una sinistra fama dovuta al fenomeno del banditismo. Oggi è un caratteristico borgo turistico noto per gli splendidi murales che decorano le facciate delle sue case. Cena in agriturismo, rientro a Oliena e pernottamento.

Sabato 18 maggio 2019
Prima colazione in hotel. Inizieremo la giornata con la visita esclusiva alle tombe dei giganti di Madau, in territorio di Fonni. Si tratta di un’importante area sacra di età nuragica. Essa si compone di quattro monumentali tombe dei giganti in ottimo stato di conservazione. Ci aspetta quindi il complesso sacro nuragico di Gremanu, uno dei più importanti di tutta la Sardegna. Immerso in una spettacolare foresta attraversata da un fiabesco e limpido ruscello, nel sito è presente l’unico acquedotto di età nuragica finora scoperto in Sardegna, con due pozzi sacri e una vasca rituale per le abluzioni. Pranzo in ristorante locale.
Nel pomeriggio partenza per Mamoiada, nota soprattutto per le maschere dei Mamuthones. Qui è stata rinvenuta casualmente nel 1997 una stele megalitica che si stima risalga al 4000 a.C. Alta più di 2 metri e mezzo ha la parte anteriore decorata con cerchi concentrici intorno ad una coppella centrale.  I simboli sono probabilmente da collegare ai culti legati alla fertilità e al ciclo della morte e rinascita. Concluderemo la giornata con una visita con degustazione di ottimo vino Cannonau presso una rinomata azienda di Mamoiada. Rientro a Oliena, cena in hotel e pernottamento.

Domenica 19 maggio 2019
Prima colazione in hotel. La nostra giornata sarà dedicata alla scoperta del territorio di Oliena, paese famoso per il Supramonte del Corrasi e per le sue sorgenti. Su Gologone è la principale risorgiva di un vasto sistema carsico L’acqua fuoriesce da una spaccatura nella roccia calcarea, che si addentra nel sottosuolo fino alla profondità attualmente esplorata dagli speleologi di 135 metri. La grotta Corbeddu prende il nome da un famoso bandito che vi si rifugiò a lungo. Si trova nella selvaggia e maestosa Valle di Lanaittu, è lunga 130 metri e si articola in tre sale. Nella seconda sono state rinvenute le più antiche testimonianze di homo sapiens in Sardegna. Pranzo in ristorante locale in itinere.
Sa Sedda ‘e Sos Carros è un complesso nuragico di eccezionale architettura e ingegneria, creato ai tempi della lavorazione dei metalli e legato al culto dell’acqua, elemento prezioso nell’arido ambiente calcareo del Supramonte, le “Dolomiti” sarde. Cena in agriturismo, rientro a Oliena e pernottamento.

Lunedì 20 maggio 2019
Prima colazione in hotel. Il sito nuragico di Romanzesu a Bitti si trova in un incontaminato scrigno naturale di sugherete e affioramenti granitici, caratterizzato da un pozzo sacro e un vasto villaggio sacro realizzato tra il XIII e il XII secolo a.C. Il Museo Multimediale del Canto a Tenore costituisce una realtà davvero singolare, attraverso la quale, grazie alle tecnologie più moderne, è possibile conoscere un tipo di canto unico al mondo proclamato “Capolavoro del Patrimonio Orale e Immateriale dell’Umanità” dall’UNESCO e che rappresenta l’espressione culturale di un’ampia parte della Sardegna.
Al termine delle visite, pranzo in ristorante locale e partenza per l’aeroporto di Olbia. Partenza per Milano Malpensa con il volo Easy Jet delle 17,40. Arrivo alle 18,50 e trasferimento in bus privato a Torino.

HOTEL
Hotel Su Gologone Experience 4* https://www.sugologone.it/
Su Gologone incarna l’essenza stessa della Sardegna L’hotel è circondato dalla flora mediterranea della Barbagia – gerani, ortensie, bouganville e fichi d’india – e immerso nell’arte e nella cultura di una parte di mondo che riesce ad essere allo stesso tempo aspra e raffinata. Ogni dettaglio dell’hotel riflette il carattere della sua collocazione geografica. Gli arredi e i materiali – legno di ginepro, terracotta e intarsio – sono profondamente autentici

SCHEDA TECNICA
Quota individuale di partecipazione: € 1.420
Supplemento singola: € 295
Assicurazione contro annullamento viaggio Globy Assistance € 79,50 in doppia – € 96 in singola

La quota comprende:
-Volo a/r incluso 1 bagaglio in stiva e tasse aeroportuali
-4 pernottamenti presso l’hotel indicato con prima colazione
-2 cene (2 portate, dessert, bevande incluse) nel ristorante dell’hotel nei giorni 1, 3
-2 cene (2 portate, dessert, bevande incluse) in agriturismo tipico locale nei giorni 2, 4
-3 pranzi (2 portate, dessert, bevande incluse) in ristoranti tipici locali nei giorni 3, 4, 5
-trasferimenti in bus privato secondo itinerario
-tour leader esperto per tutta la durata del viaggio
-accompagnamento culturale di archeologo
-ingressi come da programma
-1 visita con degustazione di vino Cannonau
-visite esclusive dei siti archeologici pozzo sacro di Sa Testa e tombe dei giganti di Madau
-sistema di audioguide per tutte le visite previste
-assicurazione medico-bagaglio

La quota non comprende:
pasti e bevande non espressamente citati; spese a carattere personale, mance ed extra in genere; eventuale assicurazione per rinuncia; tutto quanto non indicato alla voce «la quota comprende»

Numero minimo e massimo di partecipanti: 15 – 30

Iscrizioni e pagamenti:
Iscrizione e acconto € 450 entro il 05/03/2019 – Saldo entro il 10/04/2019

I pagamenti possono essere effettuati con assegno, bancomat o carta di credito presso i nostri uffici (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 19)
oppure con bonifico bancario intestato a:
Raggiungere Tour Operator – Montepaschi
IBAN IT 38 Q 01030 20000 000000281052
Indicando nella causale «Sardegna + cognome e nome + n° partecipanti».

Penalità per rinuncia:
10% dal giorno dell’iscrizione fino a 60 giorni prima della data prevista di inizio del viaggio;
30% della quota da 59 a 46 giorni prima della data prevista di inizio del viaggio;
50% della quota da 45 a 31 giorni prima della data prevista di inizio del viaggio;
75% della quota da 30 a 15 giorni prima della data prevista di inizio del viaggio,
100% della quota da 14 giorni alla partenza

Compila il modulo di adesione online

Scarica il programma in pdf
Scarica il modulo di adesione cartaceo