Caricamento Eventi

Un magnifico itinerario in Istria dove l’incantevole paesaggio naturale è impreziosito da caratteristici borghi ed eleganti cittadine, testimoni e custodi della prolungata presenza della Serenissima. Il percorso si completa con la visita a Fiume, città ricca di storia e significativa espressione di una cultura mitteleuropea che nel 2020 è stata insignita del prestigioso titolo di Capitale europea della Cultura.

 

PROGRAMMA DI VIAGGIO

Giovedì 14 ottobre 
Ritrovo in piazza Carlo Felice (lato Decathlon) e partenza in pullman privato. Con soste lungo il percorso, si raggiungerà Koper/CAPODISTRIA, dinamica città portuale dalla storia illustre segnata nell’aspetto da cinque secoli di dominio della Serenissima. Attraverso la rinascimentale Porta della Muda, ingresso a piedi nel centro storico raccolto attorno alla scenografica piazza centrale su cui si affacciano numerosi palazzi storici di buon pregio architettonico, fra cui, Palazzo pretorio del 1447, maestosa costruzione stretta fra due torri, la loggia, elegante edificio gotico veneziano del 1463, e la cattedrale dell’Assunzione e di san Nazario, grandioso edificio di origine romanica del 1187, affiancato dal poderoso campanile, e custode di pregiate opere pittoriche di Vittore Carpaccio, il famoso artista veneziano che visse i sui ultimi anni di attività qui a Capodistria. Proseguimento in pullman in direzione della vicina Pirano. Check-in in hotel, cena e pernottamento.

Venerdì 15 ottobre
Prima colazione in hotel e check-out. Visita guidata di Pira/PIRANO città di origine antica, la meta più rinomata del turismo culturale dell’Istria slovena, grazie a un centro storico ricco di presenze monumentali. Disposta scenograficamente su una stretta penisola, i palazzi antichi e le piazze illustri affiancano un’edilizia minuta che conserva ancora l’impronta veneziana.  Proseguimento verso Poreć/PARENZO. In posizione strategica a circa metà della costa occidentale della penisola tutta promontori e deliziose insenature nascoste, vanta una riviera celebre per la qualità delle strutture turistiche e uno straordinario patrimonio artistico. Tempo libero per il pranzo. Visita guidata della città. Castrum romano dal II secolo a.C., di cui conserva l’impianto ortogonale, comune autonomo nel XII secolo, nel 1267 si offrì a Venezia al cui destino rimase legata fino al 1797. Palazzi patrizi ornati di finestre gotiche, portali in pietra e balconi sostenuti da ricche mensole fiancheggiano la Strada Grande Decumano. Il complesso della Basilica Eufrasiana (Eufrazijeva bazilika), capolavoro di arte bizantina, designata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità, comprende oltre la basilica, il battistero e l’Episcopio. Autentico gioiello è l’abside arricchita di rivestimenti di marmi pregiati, tarsie di pietre dure, madreperle, smalti e rilucente di stupendi mosaici su fondo d’oro.

Continuazione del percorso in direzione Motovun/MONTONA e visita guidata del centro storico per ammirare il groviglio di case romaniche e gotiche racchiuse da due possenti cinte murarie entro cui emergono la Chiesa di Santo Stefano, il Campanile del Borgo e il Palazzo comunale, l’edificio romanico pubblico meglio conservato in Istria e in Croazia. Check-in in hotel, cena e pernottamento.

Sabato 16 ottobre
Prima colazione in hotel e check-out. Partenza in direzione del villaggio di Beram/VERMO di chiara impronta medievale. Ai margini dell’abitato, all’ombra di un bosco di tigli e pini, la chiesetta di S. Maria delle Lastre custodisce una notevole galleria di affreschi realizzati nel 1474. Visita guidata dello straordinario esempio di arte popolare come la Danza macabra dipinta sulla parete d’ingresso. Proseguimento per la visita guidata di Pazin/PISINO situata nel centro della penisola istriana di cui è capoluogo amministrativo. La sua possente fortezza cinquecentesca si erge sul margine di un dirupo circondato da colli ricoperti da una ricca vegetazione: la Fojba di Pisino, che ha ispirato a Jules Verne il Matthias Sandorf, il cui protagonista realmente esistito evase dalla fortezza nel 1867 calandosi nel fiume sottostante che si inabissa in una voragine. Continuazione del nostro viaggio ritornando verso la costa dove in un mare cristallino ci appare un arcipelago di isolette verdi che fronteggia Rovinj/ROVIGNO, la perla dell’Istria. Tempo libero per il pranzo e visita guidata della cittadina la cui architettura rivela un’impronta veneziana soprattutto nella parte più alta delle due colline sulle quali si sviluppa l’abitato. Le case dai colori caldi strette le une alle altre, divise da viuzze, passaggi e minuscole corti, formano uno straordinario insieme urbanistico. Sul colle, sormontato dalla statua in rame della santa (1758), svetta il campanile della Sv. Eufemije (collegiata di Sant’Eufemia), eretto da maestri lombardi sul modello di quello veneziano di San Marco.  Proseguimento per Fažana/FASANA “Dolce paesetto veneto, coi suoi vicoli sul mare; i selciati sconnessi e grigi; i piccoli porticati; la gente rada che parla un veneto bellissimo”. Il recente sviluppo del turismo diretto all’arcipelago delle isole Brioni, non ha pregiudicato le atmosfere descritte da Pier Paolo Pasolini nel 1979. Check-in in hotel, cena in ristorante locale e pernottamento in hotel.

Domenica 17 ottobre
Prima colazione in hotel e check-out. Breve trasferimento verso l’unica vera città istriana, Pula/POLA, ricca di monumenti antichi e di attività produttive, trafficata e caotica, ma anche  attenta alle esigenze dei turisti. Visita guidata di alcune emergenze storiche della città: l’Anfiteatro romano, innalzato all’epoca di Vespasiano, il sacello bizantino del VI secolo di Sv. Marjia Formoza, il tempio di Roma e di Augusto, ingentilito dagli elegantissimi capitelli del pronao e dai resti del fregio della trabeazione, il Mercato coperto in vetro e acciaio costruito in età asburgica, uno dei monumenti più gradevoli dell’architettura della Secessione. Tempo per il pranzo libero.

Nel pomeriggio proseguimento verso l’ampio e variegato altopiano albonese, nella valle del fiume Ansa, ricco bacino carbonifero attivo già nell’antichità. Dal XIX secolo l’estrazione decollò a scala industriale impegnando migliaia di operai. Per favorire l’insediamento delle famiglie dei minatori, nel 1937 fu fondata la cittadina di impronta razionalista Raša/ ARSIAi: fulcro della vita del paese, la chiesa dedicata a S. Barbara, patrona dei minatori. Poco oltre sorge la pittoresca città di Labin/ALBONA costituita da tre parti: la città vecchia o alta (Stari Grad), la città bassa o Piedalbona (Podlabin) e la località balneare di Porto Albona o Rabac situata a circa 5 km dal centro. Il nucleo cittadino gravita intorno alla Stari trg (piazza Vecchia) definita da edifici dalle linee veneziane e circondata da un grazioso reticolo di vicoli e scalette che testimonia il passato medievale e la dominazione veneziana. In un palazzo del centro storico ha sede la Comunità degli Italiani di Albona, operativa dal 1947. Incontro con i rappresentanti della comunità per conoscerne le attività e visitare insieme il centro della cittadina.

Al termine della visita, proseguimento in bus per Mošćenićka Draga, luogo incantevole nato come borgo di pescatori e diventato oggi una delle mete turistiche più ambite nel golfo del Quarnaro. Cena speciale in un tipico ristorantino della zona dove è possibile gustare pesce fresco e frutti di mare dell’Adriatico. Si segnalano in particolare gli Scampi di Draga che rappresentano una vera e propria prelibatezza.

Proseguimento per Opatija/ABBAZIA, check-in in hotel e pernottamento.

Lunedì 18 ottobre
Prima colazione in hotel. Giornata dedicata alla scoperta di Rijeka/FIUME, Capitale europea della Cultura 2020. Visita guidata del centro storico della città con i più importanti luoghi della storia di Rijeka, tra cui Piazza della Risoluzione fiumana e lo Stendarac (Colonna per lo stendardo), Piazza Kobler cui si accede nella Città vecchia, l’antica Porta vecchia, la cattedrale di San Vito, l’unica rotonda barocca dalle dimensioni monumentali mai realizzata in Croazia e dedicata al santo patrono di Rijeka. Si arriverà fino al celebre Korzo, vero e proprio cuore pulsante della città sormontato dalla Torre Comunale. Tempo per il pranzo libero, durante il quale si suggerisce una sosta presso il mercato centrale, la celebre Placa, dove, oltre alla possibilità di assaporare l’atmosfera unica e ammirare l’architettura dei padiglioni, è possibile degustare piatti tipici locali. Nel pomeriggio, allontanandosi dal centro si raggiunge il quartiere di Tersatto (Trsat), situato sulla collina che domina Rijeka con viste indimenticabili su tutto il Quarnaro. Fra gli edifici tipicamente mitteleuropei e l’affascinante presenza del porto, sorge il Castello di Tersatto, antico insediamento bizantino risalente già alla preistoria, quando fungeva da osservatorio. A due passi dal castello si trova il santuario della Madonna di Tersatto, il maggior centro di pellegrinaggio della Croazia occidentale. Rientro ad Abbazia e cena di arrivederci in ristorante locale. Pernottamento in hotel.

Martedì 19 ottobre
Prima colazione in hotel e check-out. Partenza per Hrastovije/CRISTOGLIE. Piccolo villaggio carsico che fece parte del territorio controllato da Capodistria dal Medioevo al 1797, ai confini con l’impero asburgico. Su un’altura alle spalle dell’abitato, si impone un tipico esempio di tabor, recinto a forma di quadrilatero risalente al XVI secolo costruito a scopo difensivo. Visita guidata all’interno della chiesa romanica di Sv. Trojica / SS. Trinità che conserva il ciclo di affreschi più prezioso di tutta la Slovenia, realizzato alla fine del Quattrocento e rinvenuto casualmente nel 1949 sotto uno strato di calce. Ancora una breve sosta al villaggio di Črni Kal/San Sergio, che si sviluppò ai piedi di una fortezza di origini romana, divenuta castello in epoca medievale, sotto le prime propaggini del ciglione del Carso. Di particolare interesse sono le abitazioni in pietra viva addossate le une alle altre tra le quali di tanto in tanto si aprono piccoli suggestivi slarghi. Partenza per il rientro a Torino con soste lungo il percorso. Arrivo in tarda serata.

 

SCHEDA TECNICA
Quota individuale di partecipazione:  € 1.325,00
Supplemento singola:  € 195

La quota di partecipazione comprende:
1 pernottamento presso l’Hotel Piran 4* (o similare) a Pirano con trattamento di pernottamento e prima colazione; 1 pernottamento presso il Wine & Heritage hotel ROXANICH 4* (o similare) a Montona con trattamento di pernottamento e prima colazione; 1 pernottamento presso Villetta Phasiana 3* (o similare) a Fazana con trattamento di pernottamento e prima colazione; 2 pernottamenti presso l’Hotel Adriatic 4* (o similare) a Abbazia con trattamento di pernottamento e prima colazione; le tasse di soggiorno previste nelle città di Pirano, Montona, Fazana e Abbazia; 1 cena (3 portate, acqua, ¼ di vino, caffè) presso ristorante dell’Hotel Piran; 1 cena (3 portate, acqua, ¼ di vino, caffè) presso ristorante del Wine & Heritage hotel Roxanich; 1 cena (3 portate, acqua, ¼ di vino, caffè) presso ristorante locale a Fazana; 1 cena a base di Pesce (3 portate, acqua, ¼ di vino, caffè) presso un ristorante locale a Mošćenićka Draga; 1 cena di arrivederci (3 portate, acqua, ¼ di vino, caffè) presso ristorante locale ad Abbazia; trasferimenti in pullman privato come da programma; guide locali autorizzate come segue: 1 HD per le visite a Capodistria, 1 FD per le visite a Pirano, Parenzo e Montova, 1 FD per le visite a Pisino, Vermo e Rovigno, 1 HD per le visite a Pola, 1 FD per le visite a Fiume e 1 FD per le visite a Cristoglie e San Sergio; visita presso la sede della Comunità degli Italiani di Albona e visita città con un rappresentante della comunità; ingressi come da programma (Cattedrale di Capodistria, Fortezza di Pisino, Basilica Eufrasiana, Anfiteatro Romano, Tempio di Augusto, Cattedrale di San Vito, Castello di Tersatto e santuario della Madonna di Tersatto); accompagnatore durante tutto il tour; sistema di radioguide durante tutto il viaggio; assicurazione medico-bagaglio; assicurazione annullamento pari a € 31,00 per persona (non rimborsabile in caso di annullamento del viaggio, poiché attiva dal giorno di conferma della pratica)

La quota di partecipazione non comprende: Pasti e bevande non espressamente citati, spese a carattere personale, mance ed extra in genere, tutto quanto non indicato alla voce «la quota comprende».

Numero minimo/massimo di partecipanti: 15-25

Iscrizioni e pagamenti: Iscrizione e saldo entro il 1° giugno 2021
I pagamenti possono essere effettuati con assegno, bancomat o carta di credito presso i nostri uffici (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 19 su appuntamento) oppure con bonifico bancario intestato a: Raggiungere Tour Operator – Monte dei Paschi di Siena
IBAN IT 38 Q 01030 20000 000000281052
Indicando nella causale:  «ISTRIA+ cognome/nome + n° partecipanti».

 

SPECIALE POLICY RAGGIUNGERE – VIAGGIARE SENZA PENSIERI
In caso di cancellazioni per effetto di restrizioni dovute alle situazioni documentate da Covid-19(*), Raggiungere si impegna a restituire l’intera quota di partecipazione versata (ad esclusione del premio assicurativo pari a 38 euro per persona). Le cancellazioni dal 30° giorno ante partenza, saranno gestite secondo le penali indicate nel programma di viaggio ed assicurate con la polizza annullamento inclusa nella quota di partecipazione.
(*) Casi previsti: Quarantena/Isolamento fiduciario obbligatorio (solo se in attesa del risultato del test già effettuato o in attesa certificata di effettuazione del test) – residenza in zona dichiarata “rossa” dalle autorità [obbligo di permanenza nella zona per i cittadini residenti] – destinazione dichiarata “rossa” o inibita agli ingressi degli Italiani o secondo le vigenti restrizioni governative al momento della partenza.

Penalità per rinuncia:
Nessuna penalità dal giorno dell’iscrizione fino a 23 giorni prima della partenza
– 50% da 22 a 15 gg. prima della partenza
– 75% da 14 a 5 gg. prima della partenza
– 100% 4 gg. prima della partenza

 

Compila il modulo di adesione online

Scarica il programma in pdf
Scarica il modulo di adesione cartaceo