Caricamento Eventi

Alla scoperta di una Sicilia entrata nel mito, sulla scia di saghe familiari d’incredibile forza, così vive e pulsanti da sembrare contemporanee. Regnanti senza corona, i Florio controllarono uno dei maggiori imperi industriali, commerciali e finanziari dell’Italia postunitaria e, tra scenari di rara bellezza, eressero a firma di geniali architetti e artisti opifici e ville-capolavoro da Palermo a Marsala, sino alle Egadi e a Mozia, riportata alla luce dai loro amici Whitaker. Sovrani e capi di stato erano di casa dai Florio che, con precoci adesioni al gusto Liberty, resero la Sicilia caposcuola dell’arte nuova.

 

Con la storica dell’arte Grazia Imarisio

Architetto, docente di storia dell’arte nei licei e poi all’Università degli Studi di Torino. Studiosa di archivi antichi e autrice di svariati volumi di arte e architettura, saggi su La Stampa, Il Giornale dell’Arte e altre importanti testate di settore. Relatore in molti convegni, conferenze e corsi in sedi prestigiose a Torino e in varie località del Piemonte, a Parma, Milano e Venezia, dove ha curato diverse mostre e cataloghi d’arte e architettura. Da oltre trent’anni crea e guida itinerari culturali con la stessa passione e amore per la tutela dei luoghi che da sempre l’hanno spinta a viaggiare per scoprire nuove mete da conoscere e valorizzare.

 

PROGRAMMA DI VIAGGIO

Ore 10,00 –Incontro con tour leader ed esperto a Torino Porta Susa e trasferimento in bus all’aeroporto di Milano Linate. Pranzo libero in aeroporto. Partenza con volo diretto ITA delle ore 14:35 e arrivo a Palermo alle ore 16:10. Trasferimento in bus privato nel quartiere dell’Arenella, per la visita di Casa Florio. Ad appena una quarantina d’anni dall’arrivo di Paolo e Ignazio Florio da Bagnara, Don Vincenzo, figlio e nipote prediletto, commissiona all’architetto padovano Carlo Giachery la riconfigurazione a residenza di larga parte dell’antica tonnara dell’Arenella a Palermo.

Nasce così la Palazzina dei Quattro Pizzi, con le inconfondibili torrette angolari cuspidate ai quattro lati, guardiana sul mare che la lambisce, protetta alle spalle dal monte Pellegrino. La residenza dei Florio doveva stupire il visitatore, incantarlo con la sua architettura fuori dal comune e lo sfarzo degli ambienti, per trasformarsi nel giusto biglietto da visita del potere crescente di una famiglia di imprenditori. Al termine, trasferimento in hotel e check-in. Cena di benvenuto in un ristorante locale.

Prima colazione in hotel. Si inizia la giornata alla scoperta della famiglia Florio con la visita del Villino Florio. Ideato e progettato tra il 1900 ed il 1901 da Ernesto Basile, su incarico della Famiglia Florio, il Villino Florio all’Olivuzza era considerato un “padiglione di delizia” immerso in un parco con angoli che sapevano di romantico e fiabesco. Il tipo di costruzione modernista costituiva un “divertissement”, che, con il serraglio, il laghetto, la serra per le orchidee, il chioschetto siculo-normanno e il tempietto neoclassico, doveva rappresentare al meravigliato visitatore la grandezza della famiglia che lo aveva commissionato. Si prosegue poi per la visita di Villa Malfitano Whitaker, palazzina tardo ottocentesca che ha mantenuto intatto il suo prezioso arredo, e del bellissimo parco circostante, un vero e proprio orto botanico, che costituiscono un esempio raro di conservazione di un bene culturale e ambientale a Palermo. Poco distante, si trova Villa Virginia, un esempio delle opere più raffinate del periodo liberty palermitano. Visita guidata in compagnia dei proprietari di questo edificio, risalente ai primi del Novecento, che fu realizzato dall’architetto Filippo La Porta nel 1908 su commissione di Vincenzo Caruso e Virginia. La famiglia Caruso è stata per molti decenni amministratrice del patrimonio Florio. Al termine delle visite mattutine, tempo libero per il pranzo. Nel pomeriggio, visita con guida interna del Teatro Massimo, vera e propria cerniera tra la città antica e la nuova. Elegante e rigoroso, possente per la sua struttura concepita con raffinato senso delle forme, si impone oltre che per essere un importante centro di produzione e di spettacoli, anche per la sua bellezza monumentale. Visita delle suggestive sale del teatro, ideato dal celebre architetto Basile. Si termina la giornata con una passeggiata per le vie frequentate dai due fratelli Ignazio e Paolo Florio, giunti da Bagnara Calabra nel 1799. Il percorso si snoda fra il quartiere di Castellammare, lungo via dei Cassari e via dei Materassai, lì dove, tra sommacco e pepe, diedero vita alla “putìa di aromateria” ed ebbe inizio la leggenda dei Florio e del loro simbolo, il leo bibens. Si prosegue fino alla “Cala”, il porto dove Paolo e Ignazio attendevano i carichi di spezie. Al termine delle visite, rientro in hotel, cena libera e pernottamento.

Prima colazione in hotel e check-out. Partenza per Marsala e visita delle storiche Cantine Florio, un viaggio che inizia davanti ai maestosi tini giganti, costruiti alla fine dell’800 e ancora utilizzati per l’affinamento del marsala, e prosegue all’interno delle 3 affascinanti bottaie, sotto cui si allineano 1.400 caratelli e circa 600 fra botti e tini di diversa capacità in cui vengono custoditi, nel silenzio e nella calma immobilità, circa 5.500.000 litri di marsala. Seguirà una suggestiva degustazione, grazie anche all’abbinamento con un’attenta selezione di tipicità gastronomiche. Trasferimento in hotel per il deposito bagagli e tempo libero per il pranzo. Nel pomeriggio, partenza per la Riserva Naturale dello Stagnone e imbarco per l’isola di Mozia, considerata il più importante centro archeologico del Mediterraneo per lo studio e la conoscenza della civiltà Fenicio-Punica. Il contesto è di una bellezza senza pari, dove gli ulivi saraceni si alternano alle estensioni dei vigneti e dove i venti mitologici come scirocco, ponente, libeccio e maestrale definiscono, nella ritmica scansione temporale, l’alternarsi delle stagioni.

Visita della zona archeologica e del Museo Whitaker che conserva tutta una serie di prestigiosi reperti archeologici, fra cui Il giovanetto di Mozia, una statua marmorea definita anche la statua del mistero. Ancora oggi l’isola appartiene alla Fondazione Whitaker, ricca famiglia di imprenditori originari del West Yorkshire, legata ai Florio da una profonda amicizia. Al termine rientro a Marsala, cena in hotel e pernottamento.

Prima colazione in hotel. Trasferimento al porto di Trapani e imbarco per l’isola di Favignana. Avvicinandosi al porto, oltre ad ammirare la bellezza del paesaggio marino, si scorgono i maestosi stabilimenti della famosa Tonnara Florio, l’elegante palazzina neogotica che si affaccia sul molo e l’imponente statua di Ignazio Florio, testimonianza della presenza degli industriali siciliani che per quasi un secolo furono i signori dell’isola. Passeggiata guidata per le vie del borgo marinaro e visita del Palazzo Florio, gioiello in stile neogotico nella struttura esterna e liberty negli arredi interni, voluto da Ignazio Florio Jr che, insieme alla moglie Donna Franca, lo trasformò nel “salotto di Favignana”, ospitando negli anni della Belle Époque le teste coronate di mezza Europa, dall’imperatrice Eugenia al Duca d’Aosta. Tempo per il pranzo libero. Nel pomeriggio, rientro in aliscafo a Trapani e trasferimento nel centro storico per una passeggiata guidata. Al termine rientro a Marsala, cena in hotel e pernottamento.
Prima colazione in hotel, check-out e passeggiata guidata a Marsala, cittadina famosa per lo sbarco di Garibaldi e dei Mille dell’11 Maggio 1860. Il centro storico raccolto, affascinante ed accogliente, si snoda lungo la Via XI Maggio, dalla quale si diramano vicoli e scorci pittoreschi. Il cuore della città è l’elegante Piazza della Repubblica, sulla quale si affaccia la maestosa Chiesa Madre. Il monumento, nel proprio antico cuore di pietra, riflette in modo emblematico il sentimento religioso, le aspirazioni, la storia della città. Trasferimento all’aeroporto di Palermo e pranzo libero. Volo diretto ITA di rientro delle ore 14:40 e arrivo all’aeroporto di Milano Linate alle ore 16:15. Trasferimento in bus per rientro a Torino.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

I VOSTRI HOTEL

PALERMO – 2 notti
Hotel Piazza Borsa 4* (o similare)
Una dimora storica ricca di fascino e storia.

MARSALA – 2 notti 
Hotel Baglio Oneto 5* (o similare) 
Nel luogo più panoramico e ricco di storia della costa della Sicilia occidentale

 

SCHEDA TECNICA

Quota individuale di partecipazione:
€ 1560

Supplemento singola:
€ 390

-Trasferimenti in bus privato da Torino a Milano Linate a/r e i trasferimenti in Sicilia
-Voli con ITA Airways da Milano a Palermo a/r con bagaglio a mano e bagaglio da stiva max 20kg
-Trasferimenti in traghetto e battello da e per l’isola di Mozia e Favignana
-4 pernottamenti presso l’hotel 4* indicato o similare inclusa colazione;
-1 cena in ristorante locale e 2 cene in hotel (bevande escluse);
-Visite e ingressi come da programma;
-Accompagnamento culturale della storica dell’arte Grazia Imarisio;
-Nostro accompagnatore per tutta la durata del viaggio

-Assicurazione medico/bagaglio e annullamento viaggio, inclusa copertura covid, euro 107 per persona
-Tasse aeroportuali OBBLIGATORIE (euro 80,00 – importo da riconfermare al momento dell’emissione)
-Tasse di soggiorno da saldare in loco
-Pasti e bevande non espressamente citati
-Tutto quanto non indicato alla voce «la quota comprende».
minino 15 persone
massimo 25 persone

Iscrizione e acconto di euro 500 per persona entro il 10/02/2022;

Saldo entro il 12/04/2022

I pagamenti possono essere effettuati con assegno, bancomat o carta di credito presso i nostri uffici (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18 su appuntamento) oppure con bonifico bancario intestato a:

Raggiungere Tour Operator

Monte dei Paschi di Siena

IBAN IT 38 Q 01030 20000 000000281052

Indicando nella causale:  «SICILIA FLORIO + cognome/nome + n° partecipanti».

– 30% per annullamenti pervenuti fino a 30 giorni dalla partenza;

– 50% per annullamenti pervenuti fra 29 e 15 giorni prima della partenza;

– 75% per annullamenti pervenuti da 14 a 5 giorni prima della partenza;

– 100% per annullamenti successivi a tale data e in caso di mancata presentazione alla partenza

  • Per la partecipazione al viaggio è necessario essere in possesso di Green Pass Europeo.

 

Compila il modulo di adesione online

Scarica il programma in pdf
Scarica il modulo di adesione cartaceo

Share This Post, Choose Your Platform!