Caricamento Eventi

Un itinerario fra i tranquilli paesaggi del Lago di Lugano per una visita dei suoi luoghi artistici e di culto e dei piccoli borghi che si affacciano sulle rive quali Oria che ospita la Villa Fogazzaro Roi, prestigiosa dimora riccamente arredata dove ancora oggi si respirano suggestioni letterarie. Proseguendo verso Varese, sostiamo a Villa Panza, altro bene FAI, di origine settecentesca per poi giungere a Isolino Virginia, l’isola che c’è, dove storia e ambiente creano un equilibrio di irripetibile bellezza tanto da essere iscritto nella lista Patrimonio Unesco.

 

PROGRAMMA DI VIAGGIO 
Sabato 18 luglio: Lugano-Oria
Partenza in bus da Torino. Arrivo a Lugano e passeggiata guidata per le vie del centro storico. Visita della Cattedrale di San Lorenzo, il principale luogo di culto di Lugano. A seguire, la Chiesa di San Carlo. All’interno dell’edificio, risalente al 1640, è custodito un organo a canne costruito da Gaspare Mascioni e  un altare in marmo policromo opera di Giovanni Battista Adami. Infine, la Chiesa di Santa Maria degli Angioli, uno dei luoghi di culto ed artistici più importanti di Lugano grazie alle opere contenute al suo interno. Risalente al 1500, questa chiesa infatti è ricca di affreschi tra i quali spicca la “Passione e Crocefissione” di Bernardino Luini. Al suo interno, opere di Giovanni Antonio Torricelli, Stefano Salterio e Giovanni Battota Carlone. Al termine delle visite, pranzo libero in città.

Nel pomeriggio, visita della Villa Fogazzaro Roi. Esistono luoghi che sembrano rimasti fermi nel loro tempo, impermeabili al succedersi dei secoli e alle trasformazioni del territorio. Così accade a Oria, un piccolo borgo sulle rive comasche del Lago di Lugano, dove il ritmo sembra essere ancora quello ottocentesco che qui scandì buona parte della vita di Antonio Fogazzaro. Lo scrittore trascorse lunghi periodi nella Villa che oggi porta il suo nome e che gli fornì l’ispirazione per comporre e ambientare “Piccolo mondo antico”, il suo romanzo più conosciuto, pubblicato nel 1896. La stessa atmosfera intima e domestica che fa da cornice alla vicenda di Franco e Luisa Maironi è giunta inalterata fino a noi grazie al marchese Giuseppe Roi, pronipote dello scrittore, che a metà Novecento rinnovò e riallestì con gusto ogni ambiente prima di lasciare la casa al FAI perché alla sua morte non venisse snaturata. Ed è così che la suggestione letteraria aleggia ancora ovunque, dallo studio con i ricordi personali dello scrittore alla biblioteca, dal salone alla sala da pranzo, alla galleria affrescata fino alla darsena privata dove nel libro si consumò la tragica morte della piccola Ombretta. Il tutto è reso più scenografico da un incantevole giardino pensile che si affaccia su un panorama del Ceresio rimasto in buona parte selvatico, con il profumo intenso dell’olea fragrans che “diceva in un angolo la potenza delle cose gentili”. Pressoché inalterata dai tempi di Fogazzaro, la Villa è un viaggio a due binari in un piccolo mondo borghese di fine Ottocento, ambientato in un recondito angolo di Lombardia tanto amato da uno dei grandi protagonisti della nostra letteratura.

Check-in in hotel direttamente affacciato sulle rive del lago, cena e pernottamento.

Domenica, 19 luglio: Varese-Biandronno
Dopo colazione, partenza per Varese, passeggiata guidata nel centro storico e visita della Villa Panza. Il bene di proprietà del FAI ha origini settecentesche, quando il marchese Paolo Antonio Menafoglio individuò sulla sommità del colle di Biumo, a Varese, il luogo ideale per la sua casa di campagna. Ampliata grazie ai successivi interventi di Luigi Canonica a inizio Ottocento e Piero Portaluppi negli anni ‘30 del Novecento, la dimora assunse una nuova destinazione quando il conte Giuseppe Panza dagli anni ’50 iniziò a creare una collezione d’arte del XX secolo, divenuta nel tempo nota in tutto il mondo. Oltre 150 opere di artisti americani, ispirate ai temi della luce e del colore, convivono in armonia con gli ambienti antichi, gli arredi rinascimentali e le preziose raccolte di arte africana e precolombiana. Un perfetto dialogo che rispecchia l’intuito e la sensibilità di Giuseppe Panza, che individuò nella luce limpida e quasi trascendente del luogo il principio guida delle sue scelte artistiche.

Dopo il pranzo libero a Varese, trasferimento alla vicina Biandronno dove ci imbarchiamo per l’Isolino Virginia. Storia e ambiente creano in questo sito un equilibrio di profonda e irripetibile bellezza: l’isolino ospita infatti il più antico insediamento palafitticolo dell’Arco Alpino ed è iscritto nella Lista del Patrimonio mondiale dell’UNESCO.

Rientro a Torino previsto nel tardo pomeriggio.

 

SCHEDA TECNICA
Quota individuale di partecipazione in camera doppia (min. 15 pax): € 295,00
Supplemento singola: € 90,00
Riduzione possessori tessera FAI: € 25,00

La quota comprende:

  • 1 pernottamento presso l’hotel indicato con prima colazione
  • le tasse di soggiorno previste nelle località di pernottamento
  • 1 cena (3 portate, acqua, ¼ vino e caffè inclusi) presso il ristorante dell’hotel
  • Pullman GT privato da Torino come da programma (capienza adeguata alle normative COVID-19)
  • Accompagnatore-guida autorizzata da Torino per tutta la durata del viaggio
  • ingressi come da programma: Villa Fogazzaro Roi, Villa Panza
  • visita guidata archeologica al sito palafitticolo dell’Isolino Virginia
  • assicurazione medico-bagaglio (non rimborsabile)
  • sistema di auricolari per tutte le visite
  • linea telefonica di emergenza 24/7

N.B.: La fattibilità e le modalità di fruizione di tutti gli ingressi e visite menzionate nel programma saranno soggette a verifica e riconferma

La quota non comprende:

  • pasti e bevande non espressamente citati
  • spese a carattere personale, mance ed extra in genere
  • eventuale assicurazione per rinuncia pari a € 31 per persona
  • tutto quanto non indicato alla voce «la quota comprende»

Iscrizione e pagamento:

  • Iscrizione e saldo entro il 10 luglio 2020

Condizioni di cancellazione:

  • nessuna penalità dal giorno dell’iscrizione fino a 7 giorni dalla partenza
  • 75% da 6 a 5 gg. prima della partenza
  • 100% 4 gg. prima della partenza

 

Compila il modulo di adesione online

Scarica il programma in pdf
Scarica il modulo di adesione cartaceo