Caricamento Eventi

Una giornata nell’antico Marchesato di Saluzzo, immerso nella splendida cornice del Monviso, per visitare la piccola città tardo-medievale di Revello, con la Cappella Marchionale, recentemente restaurata, e la Collegiata, con sontuosi polittici di Hans Clemer; l’Abbazia di Staffarda, imponente complesso in stile romanico che comprende la chiesa con l’elegante chiostro a colonnine binate, gli edifici monastici e nove cascine.
Infine, la Cappella di Villafranca Piemonte, aperta in esclusiva per noi, per ammirare gli affreschi cinquecenteschi, appena restaurati.

PROGRAMMA
Partenza da Torino alle ore 9 in bus privato per il Marchesato di Saluzzo.

La prima sosta sarà a Revello, piccola città del tardo Medioevo subalpino e dell’antico Marchesato di Saluzzo, quando rivestiva importanza commerciale in quanto collocata allo sbocco della Valle Po consentendo quindi una comunicazione diretta fra i paesi d’oltralpe. A Revello visiteremo la Cappella del Palazzo Marchionale e la Collegiata.
Situata al primo piano dell’antico Palazzo Marchionale, un edificio di architettura tardo-gotica attuale sede del Municipio, la Cappella conserva un ciclo pittorico tra i più interessanti della pittura piemontese del primo Cinquecento e legati alla storia familiare dei Marchesi di Saluzzo.
Per volere di Margherita di Foix, moglie del Marchese Ludovico II, la cappella di Revello fu interamente decorata ad affresco con un cantiere di lavoro attivo intorno al 1516-1519 ed ascrivibile a un pittore vicino ad Hans Clemer. Sulle pareti dell’antica ed unica navata sono dipinte le Storie dei Santi protettori dei marchesi sovrastate dai ritratti degli Evangelisti e dei Dottori della Chiesa; nelle lunette dell’abside sono raffigurati gli ultimi personaggi della famiglia marchionale protetti dai Santi eponimi; vengono rappresentati altresì episodi della vita di santa Margherita di Antiochia, protettrice della marchesa, di Luigi IX di Francia e della regina madre Bianca di Castiglia, suo “modello” politico. L’abside della Cappella ha la volta a spicchi. La parete opposta all’abside è affrescata da un grande dipinto dell‘Ultima Cena, il cui autore sembra essersi ispirato alla celebre opera di Leonardo da Vinci.
All’estremità occidentale del centro storico di Revello sorge la chiesa della Collegiata di Revello che venne istituita con bolla Pontificia da Sisto IV nel 1483. Lo stile è tardo-gotico, dalle forme misurate ed eleganti. All’interno sono conservati polittici cinquecenteschi, tra i quali il Polittico dei Santi Pietro e Paolo di Hans Clemer, composto da sei tavole adornate da una cornice dorata con intarsi geometri. Nelle tre tavole inferiori sono rappresentati i santi Pietro, Giovanni Battista e Paolo, in quelle superiori compaiono i Santi Costanzo e Chiaffredo e l’adorazione dei Magi. Inoltre arricchiscono l’interno alcune tele di ricercata fattura del ‘700 e ‘800, un pregevole fonte battesimale, l’altare maggiore in marmo bianco e il pulpito ligneo secentesco.

Proseguiamo per l’Abbazia benedettina cistercense di Staffarda, fondata tra il 1122 ed il 1138. Del complesso abbaziale si apprezzano in particolare la Chiesa, con il Polittico di Pascale Oddone e il gruppo ligneo cinquecentesco della Crocifissione, il Chiostro, il Refettorio, con tracce di dipinto raffigurante “L’ultima cena”, la Sala Capitolare, la Foresteria; gli altri edifici costituiscono il cosiddetto “concentrico” di Staffarda, ossia il borgo, che conserva tuttora le storiche strutture architettoniche funzionali all’attività agricola, come il mercato coperto sulla piazza antistante l’Abbazia e le cascine. Proprio in una di queste si trova il gradevole ristorante Il Sigillo, dove ci fermeremo per pranzo, a gustare specialità del territorio.
Nel pomeriggio, proseguiamo per Villafranca Piemonte che, con i suoi 800 anni di storia vanta un ricchissimo patrimonio artistico e culturale, composto da cappelle, tra le quali spicca la Cappella della Missione, considerata un capolavoro del gotico internazionale italiano e recentemente restaurata.
La cappella è situata fuori dall’abitato di Villafranca, in aperta campagna vicino ad un corso d’acqua alimentato da numerose risorgive. Le origini della cappella sono molto antiche: se ne parla già in un documento del 1037. Alla fine del Trecento la cappella è stata ricostruita ex novo ed è stata completamente affrescata a partire dalle prime decadi del XV secolo. L’interno della cappella è a navata unica divisa in due campate; la seconda che funge da presbiterio è interamente decorata con affreschi di Aimone Duce, importante esponente del gotico internazionale in Piemonte.
Gli affreschi di Aimone Duce comprendono oltre alla Annunciazione firmata, una Deposizione di notevole qualità, affiancata da due riquadri con immagini di santi che celano ritratti dei duchi di Savoia Amedeo VIII e di sua moglie Maria di Borgogna e una Madonna del latte. Oltre a una teoria di santi cari alla devozione popolare il pittore eseguì un’opera di grande suggestione iconografica: la raffigurazione didascalica delle Virtù teologali e quella della Cavalcata dei Vizi capitali con figure allegoriche femminili poste in groppa a singolari animali, tormentate da diavoli e trascinate da una catena verso la bocca dell’inferno.
Al termine della visita, partenza per rientro a Torino.

SCHEDA TECNICA
Quota individuale di partecipazione: € 88,00

La quota comprende: bus privato da Torino come da programma, ingressi ai siti di visita indicati in programma, accompagnamento culturale, pranzo con bevande incluse, assicurazione medica.

Numero minimo di partecipanti: 15

Iscrizioni e pagamenti entro il 6 aprile 2017
I pagamenti possono essere effettuati con assegno, bancomat o carta di credito presso i nostri uffici (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 19 orario continuato)
oppure con bonifico bancario intestato a:
Raggiungere Tour Operator – Monte dei Paschi di Siena
IBAN IT 38 Q 01030 20000 000000281052
Indicando nella causale: «Revello+ cognome/nome + n° partecipanti».

Penalità per rinuncia:
10% della quota dal giorno dell’iscrizione fino a 60 giorni prima della partenza
30% della quota da 59 a 46 giorni prima della data prevista di inizio del viaggio
50% della quota da 45 a 31 giorni prima della data prevista di inizio del viaggio
75% della quota da 30 a 15 giorni prima della data prevista di inizio del viaggio
100% della quota da 14 giorni alla partenza


Compila il modulo di adesione online

Scarica il programma in pdf
Scarica il modulo di adesione cartaceo

 

Share This Post, Choose Your Platform!