Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

«Venezia! Questa parola da sola sembra far scoppiare nell’anima un’esaltazione, eccita tutto ciò che vi è di poetico in noi, scatena tutte le nostre facoltà di ammirazione. E quando arriviamo in questa città inusitata, la contempliamo immancabilmente con occhi prevenuti e rapiti, la guardiamo coi nostri sogni.» Così scrisse Guy de Maupassant a metà dell’800 e questo itinerario vuole svelare una Venezia inusitata e poetica, con i suoi angoli nascosti, l’incanto di opere che nutrono lo spirito e affascinano lo sguardo, la magia di sestieri e calli meno battute dal turismo di massa, l’incontro con gli artigiani che perseverano nel tramandare tradizioni secolari uniche al mondo.

Programma
Mercoledì 1 novembre – 1° giorno

Partenza con Frecciarossa da Torino Porta Susa alle 8:15 e arrivo a Venezia Santa Lucia alle ore 11:40. Trasferimento, sistemazione all’Hotel Salute Palace, nella zona di Dorsoduro, e incontro con la guida esperta in storia dell’arte che fungerà da punto di riferimento per tutto il viaggio.
Le visite partono dal sestiere di Dorsoduro con Cà Rezzonico, splendido palazzo di Baldassarre Longhena, che ospita una preziosa raccolta di mobili e dipinti del Settecento veneziano. Di grande interesse le sontuose sale e gli affreschi di G.B. Tiepolo, J. Guarana e F. Guardi e, al terzo piano, la Pinacoteca Egidio Martini con quasi 300 opere. Si prosegue con il gioiello nascosto della Scuola Grande di Santa Maria dei Carmini, che conserva ancora intatti sul soffitto della sala capitolare i teleri del confratello più famoso: Giambattista Tiepolo. Il pomeriggio termina con l’incontro con un artigiano che illustrerà le tecniche di lavorazione delle maschere di cartapesta secondo l’antica tradizione del mascherario istituita a Venezia nel ‘300.
Rientro in hotel e cena di benvenuto in una trattoria nelle vicinanze.

Giovedì 2 novembre – 2° giorno

Prima colazione in hotel e partenza per le visite della giornata: in vaporetto ci trasferiamo nel sestiere di Cannaregio, che rappresenta uno dei sestieri più grandi della città, il più settentrionale e anche quello più popolato insieme a Castello. È sempre stato contraddistinto da due ‘anime’ nettamente separate, ma allo stesso tempo in armonia tra loro: una popolare e l’altra gentilizia. La parte nobiliare di Cannaregio è per lo più quella che si affaccia sul Canal Grande e che annovera alcuni tra i palazzi più antichi e fastosi di Venezia (come Ca’ Vendramin Calergi), mentre la zona ‘del popolo’ si sviluppa all’interno.
Visita della Chiesa della Madonna dell’Orto, a buon diritto considerata la chiesa del Tintoretto. Poiché il grande artista visse nelle vicinanze, qui è stato sepolto e i suoi teleri trasfigurano l’interno della chiesa con il loro pathos. Si accede poi al Ghetto veneziano, dove nel 1516 una legge del Senato della Repubblica stabilì la residenza coatta degli ebrei in questa piccola insula, circondata da un anello d’acqua con soli due accessi sorvegliati durante la notte. La particolarità del luogo è determinata dagli edifici molto alti a più piani per poter accogliere il maggior numero di persone. L’impossibilità della comunità ebraica ad espandersi nel tessuto cittadino (dal 1516 fino al 1797) favorì la costruzione di nuove abitazioni sfruttando l’altezza.
Pranzo in un tradizionale bacaro, per gustare i «cicchetti» veneziani insieme ad un buon bicchiere di vino, alla maniera dei veneziani doc.
Nel pomeriggio, visita della Chiesa della Pietà, anche nota come «Chiesa di Vivaldi». Si tratta di una chiesa settecentesca costruita su progetto di G. Massari, interessante per gli affreschi di Tiepolo che ne decorano il soffitto e il presbiterio. L’edificio religioso va ricordato anche perché vi operò e compose Antonio Vivaldi. Il percorso espositivo ripercorre la storia della Pietà attraverso i suoi tesori: una rara collezione di strumenti musicali barocchi dell’epoca vivaldina, paramenti e biancherie liturgiche, oreficeria sacra, ma soprattutto testimonianze emotivamente coinvolgenti dei bambini che trovarono alla Pietà accoglienza, assistenza e una concreta possibilità di integrazione nella società.
Rientro in hotel, cena libera e pernottamento.

Venerdì 3 novembre – 3° giorno

Prima colazione in hotel. La giornata comincia con la visita della Chiesa di San Sebastiano, uno dei più importanti luoghi dell’arte veneziana, poiché riunisce il più straordinario corpus di opere di Paolo Caliari detto il Veronese, con un grandioso ciclo pittorico – appena restaurato – che rappresenta l’impresa senz’altro più vasta ed importante che il Veronese portò a termine nell’arco di tutta la sua attività.
Proseguiamo con la Chiesa dei Gesuati, uno dei massimi esempi di rococò veneziano. L’interno dell’edificio è di grande armonia: colpisce particolarmente lo splendido soffitto affrescato da Giambattista Tiepolo con tre grandi riquadri che rappresentano L’apparizione della Vergine a San Domenico, L’istituzione del Rosario e La gloria di San Domenico e numerosi monocromi.
Trasferimento ad uno squero, tipico cantiere veneziano dove si creano, costruiscono e riparano ancora oggi le gondole e le altre imbarcazioni della tradizione lagunare veneziana.
Pranzo libero e pomeriggio a disposizione per visite individuali. Cena libera e pernottamento in hotel.

Sabato 4 novembre – 4°giorno

Prima colazione in hotel. Partenza per l’isola di Murano e visita ad una delle ultime aziende artigiane che continuano ancora oggi a realizzare gli specchi veneziani, secondo l’inconfondibile stile, inquadrato in cornici di vetro inghirlandati di fiori, ricci e volute, in cui la luce trae smaglianti effetti di riflessione.
Proseguimento per il Wine Resort Venissa, sull’isola di Mazzorbo, nel cuore del parco della Laguna di Venezia, dove la terra rappresenta solo l’8% della superficie. Visiteremo un vigneto unico, dove la vite ha trovato un equilibro magico tra la fertilità del terreno vocato e la continua minaccia del sale e dell’acqua, a cui seguirà la degustazione dei vini dell’azienda abbinata al pranzo.
Nel pomeriggio, il tour prosegue con la piccola e incantata Isola di San Francesco del Deserto, ricca di storia e di spiritualità, che si presenta come un ciuffo di verde che emerge dall’acqua ed è abitata dai Frati Minori fin dal 1230 circa.
Rientro su Venezia per l’eccezionale visita privata della Scuola Grande di San Rocco. Si tratta di un luogo straordinario, dove oltre 60 dipinti sono conservati nella loro collocazione originaria in un edificio che non ha quasi subìto modifiche. La Scuola conserva al suo interno la splendida decorazione pittorica di Jacopo Tintoretto. Il grandioso lavoro del Tintoretto fu svolto in tre periodi che impegnarono l’artista dal 1564 al 1587 con decorazioni nella Sala dell’Albergo, nella Sala Superiore e per ultimo nella Sala Terrena. Si tratta di una delle più affascinanti imprese pittoriche d’ogni tempo che per la sua unicità rappresenta per Venezia quello che per Roma è il lavoro di Michelangelo Buonarroti nella Cappella Sistina. Rientro in hotel, cena libera e pernottamento.

Domenica 5 novembre – 5° giorno

Prima colazione in hotel e trasferimento all’isola della Giudecca per la visita, degli orti e dei chiostri dell’antico convento del Redentore, normalmente chiuso al pubblico e gestito dall’Ordine dei Frati Cappuccini. Gli orti del Redentore conservano l’estensione originaria: ricoprono un’area di circa un ettaro e sono suddivisi in aiuole, ognuna con le proprie coltivazioni. Vi si ritrovano viti e ulivi da cui i frati producono vino e olio, alberi da frutto come meli, peschi, fichi e ortaggi come carciofi, lattughe ed erbe aromatiche. Con la guida di un frate francescano scopriremo i segreti nascosti di questo convento e della Chiesa del Redentore, una delle opere palladiane più interessanti, costruita sul sito della precedente chiesetta di Santa Maria degli Angeli. L’interno, in stile classico, presenta un netto contrasto con lo stile elaborato e ornato della maggior parte delle chiese veneziane.
L’ultima visita del nostro itinerario veneziano sarà a una celebre e storica tessitura veneziana, che produce artigianalmente pregiati tessuti d’arte per arredamento.
Pranzo libero e rientro nelle città di provenienza.

SCHEDA TECNICA

Quota individuale di partecipazione: € 985,00
Supplemento singola: € 290,00
Eventuale assicurazione per rinuncia: € 55,00 in doppia – € 70,00 in singola

La quota comprende:
4 pernottamenti nell’hotel 3* indicato o equivalente con trattamento di pernottamento e prima colazione; le tasse di soggiorno previste nella città di Venezia; 1 cena (acqua, caffè, ¼ vino inclusi) in ristorante locale; 1 pranzo in tipico bacaro (bevande incluse); 1 pranzo a Venissa con degustazione di vini della produzione locale; tessera per il vaporetto per tutta la durata del soggiorno; accompagnamento culturale di esperto in storia dell’arte; ingressi come da programma (incluso aperture straordinarie e private della Scuola Grande di San Rocco, dei laboratori di tessitura e dell’Antico Convento del Redentore); visita presso un tradizionale squero costruttore di gondole; visita presso un artigiano produttore di specchi a Murano; visita presso un artigiano produttore di specchi a Murano; Frecciarossa Torino/Venezia a/r in classe economy; radioguide (solo per gruppi oltre 15 pax)

La quota non comprende:
pasti e bevande non espressamente citati; spese a carattere personale, mance ed extra in genere; eventuale assicurazione per rinuncia; tutto quanto non indicato alla voce «la quota comprende».

Numero minimo di partecipanti: 2 – 30

Iscrizioni e pagamenti: Acconto: Euro 300,00 entro il 28 agosto 2017
Saldo: entro il 28 settembre 2017
La quota di iscrizione e le eventuali assicurazioni per rinuncia vanno saldate al momento dell’iscrizione.

I pagamenti possono essere effettuati con assegno, bancomat o carta di credito presso i nostri uffici (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 19 orario continuato) oppure con bonifico bancario intestato a: Raggiungere Tour Operator – Monte dei Paschi di Siena
IBAN IT 38 Q 01030 20000 000000281052
Indicando nella causale: «VENEZIA NASCOSTA + cognome/nome + n° partecipanti».

Penalità per rinuncia:
10% dal giorno dell’iscrizione fino a 60 giorni dalla partenza
25% da 59 a 46 gg. prima della partenza
50% da 45 a 31 gg. prima della partenza
75% da 30 a 5 gg. prima della partenza
100% 4 gg. prima della partenza


Compila il modulo di adesione online

Scarica il programma in pdf
Scarica il modulo di adesione cartaceo