Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

Un viaggio alla scoperta della regione del Sulcis-Iglesiente nel sud-ovest della Sardegna. Accompagnati della guida archeologo Nicola Dessì, viaggeremo tra splendide foreste di lecci, archeologia nuragica e mineraria e conosceremo a fondo la cultura e le importanti cerimonie pasquali di ascendenza medievale, mediate dalla tradizione iberica. Non mancherà l’occasione di gustare le ottime specialità culinarie locali accompagnati da uno dei prodotti più tipici di questo territorio ed apprezzati in tutto il mondo: il pregiato vino denominato “Carignano del Sulcis”.

Programma
Venerdì 30 marzo 2018 – 1° giorno

Ritrovo a Torino in in piazza Carlo Felice 75 (davanti all’ex hotel Jolly Ligure)  alle ore 7.00 e partenza per Milano Malpensa in bus privato. Imbarco sul volo delle 10,30 diretto a Cagliari. Arrivo a Cagliari alle ore 12,00. Incontro con la guida e trasferimento  all’hotel Regina Margherita, nel centro di Cagliari.
Nel pomeriggio visita al castello medievale di Acquafredda presso Siliqua. L’antico maniero, risalente al XI secolo e riconosciuto nel 1990 Monumento Naturale dal Giudicato di Cagliari, venne realizzato sulla sommità di un colle di origine vulcanica. Le sue vicende sono perlopiù legate alla figura del Conte Ugolino della Gherardesca, mirabilmente descritto da Dante nel XXXIII canto dell’Inferno nella Divina Commedia, che nel XIII secolo prese possesso del castello e di tutti i territori limitrofi. Oltre al mastio, visiteremo i ruderi del borgo fortificato e delle torri dell’antemurale. Dalla cima del castello godremo il panorama spazia su tutta la piana circostante.
Rientro a Cagliari per una passeggiata orientativa della città. Check-in all’hotel Regina Margherita 4* o similare e cena di benvenuto.

Sabato 31 marzo 2018 – 2° giorno

Partenza in bus privato per il sito archeologico di Montessu-Villaperuccio considerato tra i più importanti di tutto il Mediterraneo: una necropoli situata in uno splendido anfiteatro naturale al cui interno vennero scavate oltre 40 domus de janas (tombe preistoriche) circa 6.000 anni fa. In alcune tombe sono ancora visibili tracce di pittura realizzate con l’ocra rossa e gialla mentre in altre sono incise alcune importanti simbologie legate alla fertilità neolitica come le spirali e le protomi bovine. La successiva tappa, a breve distanza dal sito di Montessu, è il menhir di “Luxia Arrabiosa, un leggendario monolite di oltre cinque metri d’altezza conficcato nella terra durante il periodo neolitico per scopi fertilistici.
Pranzo libero lungo il percorso. Nel pomeriggio visita al borgo medievale di Tratalias e al nuraghe Cuccu. Tratalias è un borgo di origine medievale che sorge attorno alla cattedrale in stile romanico di Santa Maria di Monserrat. Visiteremo le antiche case restaurate e i laboratori artigiani.
Sempre a Tratalias vedremo il nuraghe “Cuccu”, un edificio realizzato quasi 4000 anni fa con giganteschi massi di origine vulcanica.
Proseguimento per Carbonia. Cena e pernottamento presso il Lù Hotel 4* o similare.

Domenica 1 aprile 2018 – 3° giorno

Visita della città medievale di Iglesias, fondata nel 1200 dal Conte Ugolino della Gherardesca. Il Conte diede lustro alla città facendo riattivare le antiche miniere d’argento già sfruttate in epoca romana. Qui visiteremo le chiese medievali quali la cattedrale di Santa Chiara, la chiesa di San Francesco che conserva uno splendido retablo ligneo del ‘400, le botteghe artigiane, le mura medievali e il centro storico. In tarda mattinata le vie della città si animano con il rituale pasquale denominato “S’Incontrudurante il quale due processioni distinte convogliano di fronte alla cattedrale dove avviene l’incontro fra le statue lignee di Cristo e della Vergine Maria, trasportate dai fedeli. Possibilità di assistere al termine alla Santa Messa di Pasqua.
Pranzo di Pasqua presso un ristorante tipico.
Nel pomeriggio visita alla grotta di San Giovanni nel Comune di Domusnovas. La grotta, di origine carsica, dispone di una strada interna interamente illuminata che percorre tutta la sua sinuosa lunghezza per farci ammirare le magnifiche pareti rocciose, meta di arrampicatori sportivi da tutta Europa. Proseguiamo con la visita al parco di S’Ortu Mannu presso Villamassargia. In questo affascinante luogo ci addentreremo in un esteso bosco con piante secolari di ulivi. La più grande di esse, detta “Sa Reina” – La Regina con i suoi oltre mille anni di vita è la più antica pianta di olivo al mondo. Rientro a Carbonia, cena e pernottamento in hotel.

Lunedì 2 aprile 2018 – 4°giorno

Al mattino partenza via terra per l’isola di Sant’Antioco, l’isola minore più grande di tutta la Sardegna. Questo pezzetto di terra conserva ricche testimonianze archeologiche che vanno dalla Civiltà Nuragica a quella fenicio-punica e romana con innumerevoli paesaggi mozzafiato sul Mar Mediterraneo. Grazie ai suoi stagni sono attive le saline, nei cui paraggi sono solite transitare colonie di aggraziati fenicotteri rosa. Sant’Antioco è nota inoltre per la cucina di pesce, in particolar modo del tonno e di tutte le sue lavorazioni. Pranzo libero in uno dei ristoranti sul lungomare. Nel pomeriggio ci aspetta una visita del tutto particolare: l’artigiana Chiara Vigo ci accoglierà nel suo laboratorio dove sono tutt’oggi custoditi i segreti per la lavorazione del bisso, tramandanti di generazione in generazione. Il bisso, chiamato anche seta di mare, è uno speciale filamento che si estrae dal guscio della rara Pinna Nobilis e dal quale si ricavano preziosissimi tessuti.
Proseguiamo nel pomeriggio con la visita del borgo di Sant’Antioco con il Museo Archeologico “Ferrucio Barreca”, dove potremo ammirare splendidi manufatti della civiltà fenicia e punica. Oltre al museo visiteremo il “tophet”, un santuario funerario di epoca fenicia.
Rientro a Carbonia. Cena e pernottamento in hotel.

Martedì 3 aprile 2018 – 5° giorno

Partenza in direzione Cagliari. Lungo il tragitto, sosta per la visita dell’ Ecomuseo  miniere Rosas a Narcao: un’affascinante villaggio minerario realizzato nella metà dell’800. Il sito, completamente restaurato grazie ad un importante piano di recupero, è oggi Patrimonio UNESCO. Il paesaggio montano all’interno del quale è inserito ricco di specie vegetali e animali endemiche, rende idonea la denominazione di Ecomuseo. Visita dell’antica miniera con la galleria Santa Barbara, della laveria dei minerali ancora funzionante e del museo mineralogico.
Concludiamo il nostro viaggio con una visita ad una delle cantine vitivinicole della zona per degustare il pregiato vino denominato “Carignano del Sulcis”.
Al termine della visita, trasferimento a Cagliari e tempo libero per il pranzo.
Trasferimento in aeroporto in tempo utile per il volo delle 18,25 con arrivo a Torino Caselle alle 19,50.

 

SCHEDA TECNICA

Quota individuale di partecipazione: € 1.190,00
Supplemento singola: € 135,00
Eventuale assicurazione per rinuncia in doppia: € 82,00
Eventuale assicurazione per rinuncia in singola: € 91.50

La quota comprende:
– Voli a/r come da programma incluso 1 bagaglio da stiva
– 4 pernottamenti negli hotel 4* indicati o equivalenti con trattamento di mezza pensione (cena a 3 portate con ½ acqua e ¼ di vino al pasto)
– pranzo di Pasqua in ristorante tipico bevande incluse (½ acqua e ¼ di vino)
– trasferimenti in pullman privato come da programma
– accompagnamento culturale di guida archeologo
– ingressi come da programma

La quota non comprende:
– pasti e bevande non espressamente citati
– spese a carattere personale, mance ed extra in genere
– tutto quanto non indicato alla voce «la quota comprende»

Numero minimo e massimo di partecipanti: 15 – 30

Iscrizioni e pagamenti:
Acconto: Euro 300,00 entro il 30 gennaio 2018
Saldo: entro il 28 febbraio 2018

Le eventuali assicurazioni per rinuncia vanno saldate al momento dell’iscrizione.

I pagamenti possono essere effettuati con assegno, bancomat o carta di credito presso i nostri uffici (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18,30)

oppure con bonifico bancario intestato a:
Raggiungere Tour Operator – Monte dei Paschi di Siena
IBAN IT 38 Q 01030 20000 000000281052
Indicando nella causale «Sardegna + cognome e nome + n° partecipanti».

Penalità per rinuncia:
25% dal giorno dell’iscrizione fino a 60 giorni dalla partenza
50% da 59 a 31 gg. prima della partenza
75% da 30 a 5 gg. prima della partenza
100% 4 gg. prima della partenza

 


Compila il modulo di adesione online

Scarica il programma in pdf
Scarica il modulo di adesione cartaceo