Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

Un itinerario culturale in una città stupefacente e spesso sconosciuta. Andremo alla scoperta dei tesori nascosti che Napoli rivela solo ai viaggiatori che sanno abbandonare i percorsi scontati. Fra le visite, la Certosa di San Martino ed i suoi sotterranei, la Reggia di Portici e la Villa dei Misteri, a Pompei, recentemente riaperta al pubblico dopo un lungo periodo di restauri.

Programma

Mercoledì 15 novembre 2017 – 1° giorno
Partenza da Torino Porta Susa con il treno Freccia Rossa delle 07,30. Arrivo a Napoli alle ore 12,53 e trasferimento presso l’hotel Culture Centro Storico, boutique art-hotel 4 stelle nel cuore di Napoli. Dopo il check-in, presentazione del viaggio e tempo libero prima della cena presso un ristorante nel centro storico e pernottamento.

Giovedì 16 novembre 2017 – 2° giorno
Dopo un ritemprante caffè napoletano in una delle caffetterie più conosciute di Napoli, si proseguirà con la visita al Pio Monte della Misericordia, istituzione fondata nel 1602 da sette giovani nobili napoletani che decisero di devolvere parte dei loro beni al soccorso degli infelici, dedicando la loro vita alle opere di bene. Si avrà l’occasione di ammirare il celebre dipinto delle «Sette opere di misericordia» del Caravaggio esposto sull’altare maggiore.
Si proseguirà con la visita di un capolavoro frutto della maestria degli artigiani napoletani, il Tesoro di San Gennaro, a pochi passi dal Duomo di Napoli. Il Museo del Tesoro espone uno dei patrimoni artistici più importanti al mondo, paragonabile, se non superiore, al tesoro della corona della Regina di Inghilterra. A pochi passi si può ammirare Palazzo di Diomede Carafa, meraviglioso palazzo del XV secolo, totalmente rivestito di tufo giallo e pietra grigia, fatto edificare dal Conte Diomede Carafa con lo scopo di ospitare i reperti dell’antichità rinvenuti nella città. Ritorno in hotel e cena libera.

Venerdì 17 novembre 2017 – 3° giorno
Prima colazione in hotel e partenza per le visite della giornata.
La prima visita sarà dedicata ai quattro Chiostri monumentali di Santa Chiara, appartenenti al complesso monastico di Santa Chiara. Stupefacente ed unico fra i quattro è il chiostro maiolicato delle Clarisse, splendida testimonianza barocca scampata ai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale. Il coro della Chiesa di Santa Chiara ospita, inoltre, alcuni meravigliosi affreschi di Giotto raffiguranti scene della Crocifissione. In seguito, si visiterà la celebre Cappella di Sansevero, attigua al Palazzo dei Principi di San Severo, uno dei musei più importanti di Napoli che ospita, fra i vari capolavori, il Cristo velato di Giuseppe Sanmartino. Oltre ad essere un luogo di culto, il mausoleo è soprattutto un tempio massonico carico di simbologie, che riflette il genio e il carisma di Raimondo di Sangro, settimo principe di Sansevero, committente e allo stesso tempo ideatore dell’apparato artistico settecentesco della cappella. A seguire, visita della Chiesa di Sant’Angelo a Nilo ove ammireremo il celebre Sepolcro del Cardinal Brancaccio, una delle opere più importanti del periodo rinascimentale partenopeo, opera di Donatello, risalente al 1426. Pranzo libero.
Nel pomeriggio è prevista una visita molto speciale, a quaranta metri di profondità sotto le vocianti e caratteristiche vie del centro storico di Napoli, alla scoperta dei sotterranei della città, un viaggio nel tempo lungo 2400 anni. Una visita più unica che rara, che offrirà la possibilità di ammirare i resti dell’antico acquedotto greco-romano e i rifugi antiaerei della Seconda Guerra Mondiale, oltre agli Orti Ipogei ed ai resti dell’antico Teatro greco-romano, accessibili da una proprietà privata. Ritorno in hotel e cena libera.

Sabato 18 novembre 2017 – 4°giorno
Prima colazione in hotel e partenza per le visite della giornata. Il Palazzo Reale di Napoli, in Piazza del Plebiscito, è stato residenza reale della famiglia borbonica dal 1734 al 1861. Le sale più antiche del piano nobile, quali il Teatro di Corte, la splendida Sala degli Ambasciatori, la Sala del Trono, la Sala d’Ercole e la Cappella Palatina conservano l’arredo e le decorazioni delle famiglie reali. Visita a Palazzo Zevallos Stigliano che ospita al suo interno una ricchissima collezione in grado di tratteggiare, per grandi linee, un profilo delle vicende salienti della pittura a Napoli nel corso del Sei e Settecento, dalla svolta naturalistica impressa dall’arrivo di Caravaggio nel 1606, fino ai fasti della civiltà borbonica. Fra le opere esposte spicca il «Martirio di sant’Orsola», capolavoro estremo dello stesso Caravaggio, eseguito nel 1610 pochi mesi prima della sua morte. Si proseguirà con la meravigliosa Certosa di San Martino che si erge nel quartiere collinare del Vomero. Costituisce in assoluto uno dei maggiori complessi monumentali religiosi della città e uno dei più riusciti esempi di architettura e arte barocca insieme alla reale cappella del Tesoro di San Gennaro. Dell’impianto originario restano i grandiosi sotterranei gotici eretti per volontà di Carlo, duca di Calabria, figlio del sovrano Roberto d’Angiò nel 1325. Un’opera di ingegneria possente ed elegante, con una successione di pilastri e volte ogivali a sostegno dell’intera struttura. Dal cortile centrale della Certosa si può ammirare lo sperone di Castel Sant’Elmo che si erge 250 mt sopra il livello del mare, dal quale è possibile ammirare tutto il golfo e l’intero abitato di Napoli.

Domenica 19 novembre 2017 – 5° giorno
Prima colazione e check-out dall’hotel. Trasferimento a Pompei per la visita degli scavi recentemente restaurati e riaperti al pubblico, fra i quali la celebre Villa dei Misteri, coronata da uno straordinario ciclo pittorico, ampiamente discusso dagli studiosi, che occupa la fascia mediana della sala centrale, al di sopra di uno zoccolo decorato a finto marmo che funge da podio.
La scena è dominata dalla coppia di Dioniso e Afrodite posta al centro della parete di fondo. Pranzo in itinere con pizza di farina con gemme di grano Caputo.
Trasferimento a seguire alla Reggia di Portici, tra i più splendidi esempi di residenza estiva della famiglia reale borbonica e della sua corte in Europa. Posta alle pendici del Vesuvio, comprende un bosco superiore originariamente dedicato alla caccia, ed uno a valle, di tipo più ornamentale, esteso fino al mare. Trasferimento in Stazione Centrale di Napoli per il rientro a Torino con il treno Freccia Rossa delle 17,40. L’arrivo a Torino Porta Susa è previsto alle ore 23,02.

SCHEDA TECNICA
Quota individuale di partecipazione: € 940,00
Supplemento singola: € 225,00
Eventuale assicurazione per rinuncia: € 65,00 in doppia – € 80,00 in singola

La quota comprende: Treno Freccia Rossa a/r Torino-Napoli, trasferimento in pullman privato come da programma, 4 pernottamenti presso Hotel Culture centro storico (o similare) 4* centrale (con prima colazione), una cena (acqua, ¼ vino e caffè inclusi) in ristorante locale a Napoli, un pranzo (bevande incluse) in tipica pizzeria nei pressi di Pompei, accompagnamento culturale di uno storico dell’arte, tour leader locale per tutta la durata del viaggio (solo per gruppi minimo 15 pax), guida locale per la visita agli scavi di Pompei, ingressi come da programma, assistenza e coordinamento dell’organizzazione, noleggio radioguide (solo per gruppi minimo 15 pax), assicurazione medico e bagaglio.

La quota non comprende: i pasti e le bevande non indicati in programma, le spese personali, le polizze facoltative e tutto quanto non specificatamente indicato in “la quota comprende” o citato in programma.

Numero minimo e massimo di partecipanti: 2 – 30

Iscrizioni e pagamenti: Acconto: 25% della quota entro il 28 agosto 2017
Saldo: entro il 28 settembre 2017
Le eventuali assicurazioni per rinuncia vanno saldate al momento dell’iscrizione.

I pagamenti possono essere effettuati con assegno, bancomat o carta di credito presso i nostri uffici (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 19 orario continuato) oppure con bonifico bancario intestato a:
Raggiungere Tour Operator – Monte dei Paschi di Siena
IBAN IT 38 Q 01030 20000 000000281052
Indicando nella causale «Napoli + cognome e nome + n° partecipanti».

SONO POSSIBILI SU RICHIESTA PARTENZE DA ALTRE CITTA’ ITALIANE

Penalità per rinuncia:
10% dal giorno dell’iscrizione fino a 60 giorni dalla partenza
25% da 59 a 46 gg. prima della partenza
50% da 45 a 31 gg. prima della partenza
75% da 30 a 5 gg. prima della partenza
100% 4 gg. prima della partenza


Compila il modulo di adesione online

Scarica il programma in pdf
Scarica il modulo di adesione cartaceo