Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

Un itinerario culturale nelle ricche valli lombarde in luoghi dove arte, architettura e paesaggio si incontrano per dare vita ad autentici musei a cielo aperto. Visiteremo Bergamo, città meraviglia per la sua bellezza ricca di storia, con un cuore medievale arroccato sulla collina; Brescia, città d’arte con il suggestivo complesso monastico del Museo di Santa Giulia, fino a raggiungere alcuni fra i più bei borghi rinascimentali sulle acque del Lago d’Iseo e il Parco Nazionale delle Incisioni Rupestri di Seradina-Bedolina, patrimonio UNESCO della Val Camonica. Un viaggio sorprendente, ricco di tesori da scoprire.

PROGRAMMA
Venerdì 12 ottobre 2018
Incontro con i partecipanti a Torino in Piazza Carlo Felice, 75 (fronte Decathlon) e partenza per BERGAMO. All’arrivo, visita della Chiesa dei SS. Bartolomeo e Stefano edificata per l’Ordine dei Domenicani nella prima metà del XVII secolo su disegno dell’architetto Antonio Maria Caneva. Varcata la soglia, l’unica navata con cinque cappelle per ogni lato ci conduce al coro decorato da tarsie cinquecentesche e alla celebre Pala Martinengo di Lorenzo Lotto, risalente al 1516.
Trasferimento all’hotel Arli per il check-in e tempo libero per il pranzo.
Nel pomeriggio,  visita alla BERGAMO ALTA, il nucleo storico della città protetto dalle imponenti Mura Venete, dove è situata la Cappella Colleoni. La sua facciata decorata da marmi rossi e bianchi è un capolavoro del Rinascimento italiano e i suoi interni sono un concentrato incredibile di opere d’arte: la statua equestre del condottiero bergamasco Bartolomeo Colleoni, i sarcofagi interamente intarsiati nel marmo, la delicata tomba della figlia Medea, i legni scolpiti dei banchi.
La Bergamo Alta ospita inoltre incantevoli dimore nobiliari come Palazzo Terzi, il cui cortile-terrazzo che domina la pianura suscitò lo stupore di Hermann Hesse il quale, capitando per caso nella Piazzetta Terzi nel 1913, ne rimase talmente affascinato da descriverla come “uno degli angoli più belli d’Italia, una delle molte piccole sorprese e gioie per le quali vale la pena di viaggiare”. All’interno del palazzo si scoprono stanze meravigliose: il Salottino degli Specchi, la Sala Rossa, il Salone d’Onore, pregiati esempi del barocchetto del Settecento e la graziosa Sala del Tiepolo.
Al termine delle visite, cena di benvenuto in ristorante tipico e pernottamento.

Sabato 13 ottobre 2018
Partenza in bus per BRESCIA e visita al Complesso di Santa Giulia. Unico in Italia e in Europa per concezione espositiva e per sede, il Museo è allestito in un complesso monastico di origine longobarda e consente un viaggio attraverso la storia, l’arte e la spiritualità di Brescia dall’età preistorica ad oggi in un’area espositiva di circa 14.000 metri quadrati.
Si prosegue con la visita della Chiesa di S. Francesco e San Nazaro e Celso, il cui coro custodisce il sorprendente polittico realizzato da Tiziano, dove l’artista riuscì ad ottenere uno straordinario effetto di unità cromatica ed emotiva, per certi versi inedito.
Tempo per il pranzo libero nel centro di Brescia. Passeggiando lungo Via Dante, si varca la porta di Palazzo Salvadego, la più grandiosa dimora privata di Brescia la cui costruzione durò così tanto che fu detto “palazzo della Fabbrica”.
All’interno, si ammirerà in esclusiva la preziosa “Saletta del Moretto”, una delle più importanti opere del maestro rinascimentale bresciano, decorata interamente e celebrata per la sua magnificenza fin dall’anno della sua esecuzione nel 1543 (visita soggetta a riconferma).
Al termine delle visite, partenza in bus verso LOVERE. Lungo il tragitto, sosta a Rodengo Saiano dove sorge la suggestiva Abbazia Benedettina Olivetana di San Nicola. Il complesso monastico fondato per opera dei Monaci Benedettini Cluniacensi, divenne Abbazia nel 1534 e fu successivamente impreziosito secondo il gusto rinascimentale dalle opere di famosi pittori quali il Cristo con i Ss. Pietro e Paolo del Moretto (1545) e il bel coro ligneo intarsiato dietro l’altare maggiore (1480). Dal 1974, dopo un periodo di decadimento dovuto alle occupazioni militari,  il monastero è tornato alle cure degli Olivetani.
Al termine della visita, trasferimento per il pernottamento a LOVERE, cittadina affacciata sulla sponda occidentale del Lago d’Iseo annoverata nel club de “I Borghi più Belli d’Italia”.
Check-in presso Hotel Lovere 4* o similare. Cena libera e pernottamento.

Domenica 14 ottobre 2018
Al centro del borgo rinascimentale di Lovere,  sorge la splendida Basilica quattrocentesca di Santa Maria in Valvendra, uno tra i maggiori esempi del Rinascimento lombardo e dimostrazione della grandezza delle antiche famiglie loveresi. La navata centrale arricchita dalla splendida volta a cassettoni, l’abside poligonale con il coro ligneo intarsiato, l’altare maggiore e gli affreschi delle pareti sono le meraviglie di questa Basilica. Proseguiamo in bus lungo il Lago d’Iseo per raggiungere il centro storico di PISOGNE formato da strette vie, porticati e antichi palazzi. Qui trova casa la Chiesa di S. Maria della Neve dalla tipica struttura architettonica quattrocentesca. La bella volta a crociera della navata presenta elementi gotici, romanici e rinascimentali e gli interni sono decorati da pregevoli affreschi di Giovanni da Marone e di Gerolamo Romanino. Pranzo libero in uno dei ristoranti  lungolago.
Procedendo verso la media Val Camonica, ci fermiamo  nel borgo di BIENNO, anch’esso annoverato fra i “Borghi più Belli d’Italia” grazie alle sue numerose bellezze, alle ombreggiate viuzze, ai pittoreschi cortili, alle chiese affrescate, alle verdi montagne ed ai rigogliosi colli che lo incorniciano.
Una piacevole passeggiata ci porta all’antica fucina-museo dove tocchiamo con mano le testimonianze dell’antica e solida cultura del lavoro biennese, fondata sulla ferrarezza: ancora oggi, entrando nelle storiche fucine, si può assistere dal vivo alla lavorazione del ferro, i cui segreti sono tramandati di generazione in generazione dai Frear, divenendo patrimonio indelebile della cultura biennese.
Prima del rientro in hotel a Lovere, visitiamo la Chiesa di S. Maria Assunta dove si ritrovano le opere della mano di Gerolamo Romanino.
Cena libera e pernottamento in hotel.

Lunedì 15 ottobre 2018

Partenza alla volta della Val Camonica in direzione CAPO DI PONTE,  dove visitiamo il Parco Nazionale delle Incisioni Rupestri di Seradina-Bedolina. Il Parco, Patrimonio Mondiale UNESCO, sorge in uno splendido ambiente boschivo e raccoglie al proprio interno rocce incise principalmente a cavallo dell’Età del Bronzo (2000 a.C) e dell’Età del Ferro (1000 a.C). Oltre che un Parco Archeologico quest’area può ben essere definita una piccola nicchia naturalistica: il Parco è interessato infatti da un microclima che ha permesso a particolari specie vegetali, come l’“Opuntia Compressa” (un fico d’India nano dalle infiorescenze gialle e frutti rossi) di trovare qui il proprio habitat ideale. Posto in posizione panoramica il Parco permette di apprezzare il fascino dell’Arte Rupestre in un contesto “magico” e coinvolgente, considerato dall’uomo preistorico un santuario d’altura.
Nelle vicinanze di Capo di Ponte, visitiamo la Chiesa del Monastero di San Salvatore, l’unico edificio sopravvissuto sino ai giorni nostri di un complesso monastico più ampio.
Realizzato attorno all’XI-XII secolo, la sua architettura rispecchia quella medievale borgognona ed in particolare le chiese cluniacensi. Recenti restauri esterni ed interni ed il rifacimento del tetto hanno permesso al Monastero di mostrarsi nella sua affascinante e semplice bellezza.
Pranzo in ristorante tipico lungo il percorso e rientro a Torino.

SCHEDA TECNICA
Quota individuale di partecipazione: € 675

Supplemento singola: € 120

Assicurazione annullamento Globy in doppia € 47  – in singola € 55

La quota comprende:
-trasferimenti in bus privato come da programma
-3 pernottamenti presso gli hotel 3* e 4* indicati (o equivalenti) con trattamento di pernottamento e prima colazione (a Lovere sistemazione in doppia in camera superior vista lago laterale con balcone e doppia uso singola in camera vista piazzetta con balcone).
-facchinaggio IN/OUT
-tasse di soggiorno previste nella città di Bergamo e Lovere
-1 cena di benvenuto (bevande incluse) in ristorante tipico a Bergamo
-1 pranzo (bevande incluse) in ristorante tipico in Val Camonica
-accompagnamento di uno storico dell’arte
-tour leader locale per tutta la durata del viaggio
-Ingressi e visite speciali come da programma
-noleggio radioguide
-assicurazione medico-bagaglio

La quota non comprende:
-pasti e bevande non espressamente citati
-spese a carattere personale, mance ed extra in genere
-eventuale assicurazione per rinuncia
-tutto quanto non indicato alla voce «la quota comprende»

Numero minimo e massimo di partecipanti: 15 – 30

Iscrizioni e pagamenti:
Iscrizione e saldo entro il 07/09/2018

I pagamenti possono essere effettuati con assegno, bancomat o carta di credito presso i nostri uffici (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 19)
oppure con bonifico bancario intestato a:
Raggiungere Tour Operator – Monte dei Paschi di Siena
IBAN IT 38 Q 01030 20000 000000281052
Indicando nella causale «Bergamo + cognome e nome + n° partecipanti».

Penalità per rinuncia:
10% dal giorno dell’iscrizione fino a 60 giorni prima della data prevista di inizio del viaggio;
30% da 59 a 46 giorni prima della data prevista di inizio del viaggio;
50% da 45 a 31 giorni prima della data prevista di inizio del viaggio;
75% da 30 a 15 giorni prima della data prevista di inizio del viaggio,
100% da 14 giorni alla partenza


Compila il modulo di adesione online

Scarica il programma in pdf
Scarica il modulo di adesione cartaceo