Caricamento Eventi

Un suggestivo percorso che da Francoforte ci porta alla scoperta di Fulda, Marburg, Wetzlar, Linburg e Wiesbaden, con permanenze medievali, barocche e siti dichiarati patrimonio dell’umanità per chiudere con Kassel per la visita di “Documenta”, la più importante rassegna mondiale che ogni cinque anni richiama artisti d’avanguardia e critici da tutto il mondo.

Programma
Sabato 2 settembre 2017

Partenza alle ore 6,25 da Torino Caselle e arrivo all’aeroporto di Frankfurt am Main alle ore 07,45.
In pullman privato raggiungiamo FRANCOFORTE per una rigenerante colazione di benvenuto in uno dei tipici bar del centro.
Francoforte è un centro finanziario di importanza mondiale e luogo di scambi commerciali che si realizzano nell’ambito delle numerose fiere. Con uno skyline di grattacieli, progettati dagli architetti più prestigiosi del mondo, Francoforte vanta un passato ricco di storia. Dal 1356 fu il luogo fisso per l’elezione dei re, dal 1562 degli imperatori del Sacro Romano Impero e nel 1848 vi si riunì il primo Parlamento democratico tedesco. All’avanguardia anche culturalmente, dispone di una sessantina di spazi espositivi. Durante i bombardamenti dell’ultima guerra, il centro storico fu quasi completamente distrutto e solo una parte degli edifici più importanti fu ricostruita. La visita guidata del centro storico, il cui cuore è Römerberg, prevede: il Römer, il vecchio municipio composto da tre edifici con frontone a scalini, la Nikolaikirche, chiesa a sala del sec. XII-XV con il grazioso carillon che suona tutti i giorni alle 9, 12 e 17, la Paulskirche, ex chiesa evangelica a pianta ovale che fu sede del primo Parlamento tedesco e il Kaiserdom (il Duomo Imperiale, sede dell’elezione e dell’incoronazione degli imperatori del Sacro romano impero). Non molto lontano sorge la ricostruita Casa di Goethe (in cui nacque il poeta nel 1749, visse e compose numerose delle sue opere fino al 1775).
La visita prosegue al Museum für moderne Kunst, una collezione di oltre cinquemila opere che spazia dagli anni Sessanta a oggi, allestita in un edificio ‘stravagante’ progettato da Hans Hollein nel 1991. Oggi punto di riferimento a livello internazionale per gli appassionati di arte contemporanea.
Tempo libero per il pranzo.
Nel pomeriggio tour panoramico in bus con guida specializzata in architettura contemporanea dove oltre alle torri della City con le Main Tower si ammirerà il My Zeil di Fuksas.
Al termine, trasferimento all’hotel Wyndham Grand Francoforte 4* .
Cena e pernottamento in hotel.

Domenica 3 settembre 2017

Prima colazione, check-out dall’hotel.
In un tratto della riva sinistra del fiume Meno sono concentrati numerosi musei, fra cui il Museum für Kunsthandwerk (Museo di Arti applicate) in un edificio che Richard Meier ha costruito nel 1985. Visita guidata allo Städelsches Kunstinstitut und Städtische Galerie, frutto della donazione (1815) del ricco commerciante Johann Friedrich Städel, della sua raccolta di opere d’arte, successivamente ampliata e ingrandita, fino a diventare una delle collezioni più famose e ricche d’Europa. Sistemata in un palazzo neorinascimentale del 1878, raccoglie tutte le epoche e scuole della pittura europea dal XIV al XX secolo.
Pranzo libero.
Partenza in pullman privato per FULDA. Sorta attorno a un’abbazia benedettina fondata nel 744 per volere di San Bonifacio, seguì le sorti del complesso religioso che grazie alle cospicue donazioni di terreni elargite dai devoti, divenne sempre più importante: all’abate venne riconosciuto dal papa il dominio temporale su una vasta regione e il titolo di principe-abate, il che favorì un forte sviluppo della zona circostante. Già nel 1114 Fulda ottenne il titolo di città, che in seguito prosperò soprattutto nel periodo d’oro del barocco (sec. XVIII) sotto la guida dei principi–abati diventati nel frattempo principi-vescovi. L’imponente Dom fu ricostruito in stile barocco nel XVIII secolo sulla basilica carolingia del sec. IX. Visita dello Schloss, il castello dei principi-vescovi, rifatto nel 1706-1721 da Johann Dientzenhofer su una struttura rinascimentale. Punto focale del quartiere barocco (Barockviertel), racchiude sontuose sale di rappresentanza ed è collegato all’Orangerie attraverso lo schlossgarten, riuscita combinazione fra l’originario giardino barocco e la successiva trasformazione in parco all’inglese. Attraverso l’elegante Friedrichstrasse, affiancata da eleganti palazzetti, si raggiunge il minuscolo quartiere medievale a graticcio, dominato dall’Altes Rathaus.
Il percorso prosegue verso KASSEL.
Check-in all’hotel Wyndham Garden Kassel 4*. Cena e pernottamento in hotel.

Lunedì 4 settembre 2017

KASSEL città che si estende sulle rive del fiume Fulda nel cuore di un paesaggio boschivo. Già nel XVII secolo i principi d’Assia-Kassel, amanti dell’arte e colti collezionisti, hanno inaugurato il primo teatro tedesco e fondato il primo museo pubblico europeo trasformando la città in un importante centro d’arte. L’intensa attività culturale e l’apertura verso ogni espressione artistica continua ancora ai nostri giorni con dOKUMENTA (quest’anno alla 14° edizione), la grande rassegna internazionale di arte contemporanea che ogni cinque anni richiama artisti d’avanguardia e critici da tutto il mondo. A causa dei bombardamenti del 1943, gli edifici storici furono distrutti o gravemente danneggiati, la maggior parte dei quali non venne restaurata. Ampie zone del centro della città furono ricostruite nello stile degli anni cinquanta. Visita guidata al Museum Fridericianum, candido edificio neoclassico (1769-79) concepito come museo per esporre le collezioni private dei principi, rifatto dopo la guerra, sede principale di Documenta. Poco lontano sorge l’Orangerie che introduce al Karlsaue, immenso parco barocco (fine XVII e inizio XVIII secolo), utilizzato dagli artisti di dOKUMENTA per presentare le proprie opere.
I lunghi viali portano a due laghetti, in uno si trova un’isola i cui giardini fioriti sono splendidamente curati. La grande attrattiva di Kassel sono infatti gli ampi spazi verdi che coprono il 63% della superficie urbana.
Pranzo libero.
Nel pomeriggio visita guidata a uno dei parchi più belli d’Europa, Wilhelmshöhe, una scenografica combinazione di natura e arte. Fu l’allora Langravio a trasformare agli inizi del XVIII secolo, il bosco sul pendio della collina in un parco barocco disseminato di statue e scenografici giochi d’acqua costruiti in gran parte dall’architetto italiano Giovanni Francesco Guerniero e coronati dalla splendida statua di Ercole, imponente figura in rame che sovrasta la grande cascata che scende verso il castello. Nel 2013 il parco è entrato a far parte del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.
Cena e pernottamento in Hotel.

Martedì 5 settembre 2017

Prima colazione, check-out dall’hotel.
Partenza in pullman privato verso MARBURG. La storia della città è legata alla vita di Elisabetta d’Ungheria, sposa nel 1221 del langravio Ludwig I di Turingia. Rimasta vedova, fondò un ospedale e si dedicò alla cura dei poveri e degli ammalati. Quando morì nel 1231 fu presto santificata e sulla sua sepoltura venne costruita una chiesa che divenne presto meta di pellegrinaggi. Solo l’introduzione della Riforma (1526) mise fine alla venerazione della santa e, per compensare il calo di notorietà per la città, nel 1527 il langravio fondò l’Università, la prima protestante della Germania. Visita alla Elisabethkirche, costruita in pure forme gotiche, che custodisce in sagrestia lo scrigno di S. Elisabetta, capolavoro di oreficeria eseguito nel 1235-49. La passeggiata nell’Altstadt, il nucleo antico della città dominato dall’imponente castello, caratterizzato da scalinate, vie strette e case a graticcio ben restaurate, si conclude nel suggestivo scenario del Markt, circondato da case a graticcio e chiuso dallo scenografico Rathaus rinascimentale. Nella parte bassa della città fa da contrasto l’architettura moderna dei nuovi Istituti universitari che contano circa ventimila studenti e rendono Marburg una città eminentemente universitaria. Pranzo libero.
Proseguimento del percorso alla volta di WETZLAR che vanta un centro storico ben conservato ricco di belle case a graticcio. L’edificio più rappresentativo nel punto più alto della città, edificato in un tempo molto lungo e con un’architettura piuttosto complessa, è il Dom iniziato nel 1231. Nell’Altstadt vi è la Lottehaus, la casa in cui nel 1753 nacque Charlotte Buff, legata sentimentalmente a Goethe che soggiornò a Wetzlar nell’estate 1772: a lei e al loro sfortunato amore si ispirò il poeta nel romanzo I dolori del giovane Werther.
Continuazione del viaggio verso LIMBURG an der Lahn, una delle poche cittadine che hanno conservato intatta nei secoli la struttura medievale fatta di belle e imponenti case a graticcio, oggi sotto la protezione delle Belle Arti. La storia di Limburg è legata all’Alte Lanhnbrücke, ponte in muratura costruito nel 1315: il pedaggio imposto costituì per molti secoli la maggior fonte di introito dell’abitato, perché le strade più importanti della zona passavano proprio di qui. Il Dom che con le sue sette torri si erge sull’abitato, iniziato verso il 1220, è un capolavoro dell’architettura di transizione dal romanico al gotico.
Check-in all’hotel Dom Limburg 4*. Cena e pernottamento in hotel.

Mercoledì 6 settembre 2017

Prima colazione, check-out dall’hotel.
Partenza in pullman privato per la visita guidata alla KLOSTER EBERBACH, grandiosa abbazia fondata nel 1135 dai cistercensi di Clairvaux e tuttora una delle meglio conservate in tutta la Germania.
Nell’inverno 1985/86 vi furono girate quasi tutte le riprese degli interni del film Il nome della rosa. La chiesa è una basilica romanica a croce su tre navate il cui interno è completamente spoglio. Interessanti sono il chiostro, la Sala capitolare (1350) e il dormitorio, sala a due navate lunga 72 metri risalente alla seconda metà del XIII secolo. L’intera struttura conventuale è stata secolarizzata nel 1803.

Proseguimento verso la nostra ultima meta, WIESBADEN che con la costruzione del Kurhaus nel 1907 divenne un rinomato centro di cure termali e fu trasformata in città mondana e chic, punto d’incontro prediletto della ricca nobiltà tedesca. Quartieri residenziali composti da eleganti ville diedero alla città un nuovo volto, mantenutosi inalterato nel tempo: l’ultimo conflitto mondiale l’ha infatti danneggiata solo parzialmente. Wilhelmstrasse, un lungo e ampio viale alberato fiancheggiato da imponenti palazzi neoclassici e da un parco che si congiunge con il Kurpark, è la via più esclusiva per lo shopping di lusso, boutique, negozi di antiquariato, gioiellerie. Visita guidata al Kurhaus, grande edificio neoclassico a forma di tempio greco, oggi adibito a manifestazioni varie nelle sue dodici tra sale e saloni, circondato dal Kurpark, parco all’inglese organizzato attorno a un laghetto, fitto di magnolie, cipressi, azalee e rododendri. La Kochbrunnen, simbolo della Wiesbaden termale, è un padiglione neoclassico al cui interno sgorga un’acqua terapeutica caldissima (67°), molto apprezzata.
In tempo utile trasferimento all’aeroporto di Francoforte per il rientro a Torino con volo delle 21,00 e arrivo a Caselle alle 22,10.

Questo slideshow richiede JavaScript.

SCHEDA TECNICA
Quota individuale di partecipazione: € 1.710,00
Tasse aeroportuali: € 120,00
Supplemento singola: € 170,00
Eventuale assicurazione per rinuncia: € 91,00 in doppia – € 99,50 in singola

La quota comprende: volo di linea Lufthansa a/r, 1 notte a Francoforte, 2 notti a Kassel, 1 notte a Limburg, trattamento di mezza pensione in tutti gli hotel (bevande escluse), trasporto in bus privato come da programma, accompagnatore culturale per tutta la durata del viaggio, visite come da programma.

La quota non comprende: ingressi da pagare in loco (circa 65€ totali), pasti non menzionati, le bevande durante le cene, eventuali aumenti delle tasse aeroportuali, extra e tutto quanto non espressamente indicato.

Numero minimo di partecipanti: 20

Iscrizioni e pagamenti:
Acconto pari a € 600,00 entro il 29 maggio (le eventuali assicurazioni per rinuncia vanno saldate al momento dell’iscrizione).
Saldo entro il 17 luglio

I pagamenti possono essere effettuati con assegno, bancomat o carta di credito presso i nostri uffici (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 19 orario continuato)
oppure con bonifico bancario intestato a:
Raggiungere Tour Operator – Monte dei Paschi di Siena
IBAN IT 38 Q 01030 20000 000000281052
Indicando nella causale «Germania + cognome e nome + n° partecipanti».

Penalità per rinuncia:
30% fino a 90 giorni ante partenza
100% da 90 giorni ante partenza


Compila il modulo di adesione online

Scarica il programma in pdf
Scarica il modulo di adesione cartaceo